L’EDITORIALE.AL VOTO IN ESTATE, DOPO LE DIMISSIONI ANTICIPATE DI NAPOLITANO.

DI LUCIO GIORDANO Sul nuovo governo si saprà tutto domani mattina alle dieci. Ma qualche breve considerazione, che verrà  ampliata nelle prossime ore, si può già fare. Napolitano scioglierà i dubbi provando a conferire  l’incarico ad un tecnico con maggioranza traballante. Se non ci riuscisse, rimarrebbe al poprio posto Mario Monti. Un secondo dopo, Napolitano si dimetterà. Con l’attuale parlamento si eleggerà il nuovo capo dello  stato. Il quale, a sua volta, scioglierà le camere per nuove elezioni. E a quel punto, davvero, le strade saranno due. Contrapposte. Per descriverle mi riservo ancora qualche ora. Una cosa è certa: potrebbe esserci un cataclisma parlamentare.

BUONA PASQUA, ITALIA. E AUGURI SOPRATTUTTO AD UN AMICO DISOCCUPATO.

DI LUCIO GIORDANO La Pasqua di passione degli italiani  è iniziata. Tra i tanti messaggi di auguri ricevuti, c’è questa lettera che mi ha colpito più di altre. Un pugno in uno stomaco. Ecco, proprio cosi, la definirei. L’ho letta e riletta  domandomi ogni volta quando è cominciato tutto questo. Quando gente colta, preparata, intelligente… Read More BUONA PASQUA, ITALIA. E AUGURI SOPRATTUTTO AD UN AMICO DISOCCUPATO.

L’ONOREVOLE LOMBARDI.

DI LUCIO GIORDANO I 5 stelle hanno già imparato la lezione del palazzo. Gag tra capigruppo grillini. Roberto Crimi ha chiamato la Lombardi onorevole, in conferenza stampa. Lei lo corregge, lui si corregge. Ma si evince subito che stanno scivolando dentro il parlamento. Detto questo, la non notizia, è che i 5 stelle, dopo i colloqui con Giorgio Napolitano fanno muro e dicono si solo ad un governo 5 stelle, con i punti programmatici 5 stelle, con un candidato 5 stelle, con… Read More L’ONOREVOLE LOMBARDI.

L’EDITORIALE. NAPOLITANO: MELINA A CENTROCAMPO. IN ATTESA DEL FISCHIO FINALE.

DI LUCIO GIORDANO A dimettersi ci ha pensato. Molto seriamente. Ma poi Napolitano ha deciso di andare avanti fino alla fine del suo mandato. La formula  dei gruppi di lavoro, una sorta di commissioni che affiancheranno il Capo dello Stato in queste due ultime settimane, è singolare ma non troppo nella politica italiana. La realtà è che Napolitano in queste ore in cui il destino dell’Italia è appeso ad un filo, ha deciso di fare melina. Far scorrere il tempo. Fino all’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. A lui, la patata bollente. Del resto, la… Read More L’EDITORIALE. NAPOLITANO: MELINA A CENTROCAMPO. IN ATTESA DEL FISCHIO FINALE.

FERMATE QUELLA PUBBLICITA’ ISPIRATA AL FEMMINICIDIO.

DI GIORGIO TRICHILO Elsa Fornero ne ha chiesto il blocco, giudicandola offensiva. Ma il caso della pubblicità dell’agenzia campana, che per far conoscere le virtù di uno straccio ha scelto di utilizzare l’immagine di un omicidio di una donna spinge a una serie di considerazioni. Un punto deve essere chiaro: la pubblicità è fatta per vendere. Le aziende investono un budget, le agenzie hanno il compito di realizzare una strategia di marketing. Se la pubblicità fa flop,  l’azienda taglia il budget e per l’agenzia non c’è trippa… Read More FERMATE QUELLA PUBBLICITA’ ISPIRATA AL FEMMINICIDIO.

CIAO ENZO, ORA VIVRAI TRA IL MESSICO E LE NUVOLE.

DI GIORGIO TRICHILO A dieci anni e pochi mesi dall’amico di sempre, Giorgio Gaber, se ne è andato anche Enzo Jannacci. Un altro ragazzo del Santa Tecla, il locale milanese che sul finire degli anni Cinquanta diede la scossa alla musica italiana sulle note del rock ‘n’ roll. Raccontare una figura complessa come Jannacci in questo momento è complicato e presuntuoso. Un aspetto non secondario è l’amicizia con Giorgio Gaber quando tutti e due imperversavano facendo il verso a Elvis e Gene Vincent.   In una mia recente intervista a… Read More CIAO ENZO, ORA VIVRAI TRA IL MESSICO E LE NUVOLE.