Vanni Capoccia

DI VANNI CAPOCCIA

Ho appena visto una fotografia scattata alla Festa Nazionale dell’Unità. Matteo Renzi sul palco in camicia bianca, contornato da persone anche loro in camicia bianca. Sembravano in divisa e mi ha fatto una bruttissima impressione.

Mi hanno ricordato un baldanzoso Silvio Berlusconi alle Bermuda. In calzoncini e maglietta bianca guida un drappello di cinque fedelissimi vestiti di bianco come lui. Tra quei cinque Marcello Dell’Utri, perché prima di Lele Mora, Lavitola e Verdini c’è stato Dell’Utri.

 

Me n’è venuta in mente anche un’altra di foto. Al centro Berlusconi con coppola estiva bianca: Con lui Veronica Lario, Stefania Ariosto con l’ex fidanzato Vittorio Dotti, Cesare Previti. Anche lì vestiti alla stessa maniera: divisa marinara a righe rossoblu. Sono a bordo del “Barbarossa”, il veliero di Cesare Previti. Il ministro della Difesa di Berlusconi che appena eletto, pensando agli avversari politici, disse “Non faremo prigionieri”. Anche Cesare Previti c’è stato prima di Lele Mora, Lavitola e Verdini.

Qualcuno dovrebbe consigliare a Renzi ed amici di non salire più su un palco vestiti tutti uguali, perché è ridicolo, non fa democratico, lascia l’amaro in bocca e non porta neanche bene: Berlusconi, Dell’Utri e Previti non si possono incontrare. Tra pregiudicati non è consentito.

 

Annunci