d'ospina

DI ELISA D’OSPINA

Magliette, video parodia e pagine facebook dedicate: lei è Tiziana Cantone, il nuovo idolo del web. “Stai facendo il video? Bravo”. Questa la frase cult di tutta la storia. Partiamo dall’inizio: un video dove una ragazza tradisce il suo fidanzato praticando del sesso orale con l’amante. Lei chiede a lui come poteva essere definito il suo compagno affianco a lei, lui orgoglioso risponde “un cornuto” e il rapporto continua. Il video ha iniziato a girare su whatsapp ed è subito diventato virale.

Rivendicazione di un amante o marketing di una futura pornostar? Pare infatti che i video in rete in cui la vedono protagonista siano più o meno cinque. C’è chi la considera vittima, chi invece pensa che sia tutto un’operazione studiata a tavolino.

In Campania è diventata un vero e proprio personaggio tanto da vantare numerose parodie tra le più cliccate su youtube “Stai facendo un video? 50 sfumature di Bravoh!” un mash up del trailer del primo film tratto dalla serie di E.L. James con le immagini del video bollente di Tiziana Cantone.

Su E-bay sono in vendita i prodotti con su stampata la frase diventato il primo tormentone di questa primavera 2015: dalle magliette per lui e per lei alle cover per gli smartphone. Ma oggi dove è Tiziana? Al momento non c’è nessuna notizia ufficiale e nessuna dichiarazione da parte sua. C’è chi ipotizza una fuga all’estero dopo il tam tam mediatico, chi invece sostiene che questo silenzio faccia parte della strategia di comunicazione. L’unica cosa certa è che al momento la ragazza è sulla cresta dell’onda.

Numerose le storie simili finite in tribunale. Recentemente una ragazza veneta è stata costretta a cambiare cognome in quanto un video hard che la vede protagonista è stato messo in rete da un ex la cui storia era finita male. Non contento di pubblicare solamente il video, ha pensato bene di mettere nome e cognome delle vittima, costringendo quest’ultima a prendere provvedimenti per tutelarsi. Ogni tentativo di bloccare la continua diffusione è fallito; la storia è finita in tribunale e l’uomo che ha diffuso il video è stato condannato a pagare una provvisionale di 50 mila euro su una richiesta di 1 milione per danni nella sentenza di primo grado.

In Appello è stato assolto ma la Cassazione ha disposto il rinvio degli atti ad un’altra sezione.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/22/tiziana-cantone-gira-un-video-hard-con-lamante-e-diventa-il-nuovo-idolo-del-web/1707912/

tiziana-cantone-2

Annunci