DI GIULIO ALBANESE
GIULIO-albanese-150x150
Dando un’occhiata alle agenzie di stampa, ho letto una notizia che, personalmente, ritengo sia molto preoccupante. Di cosa si tratta? La Bayer ha offerto 62 miliardi di dollari in contanti per acquistare la multinazionale Monsanto con l’intento di dare vita ad un colosso globale nell’agribusiness. La società tedesca ha reso noto di aver messo sul tavolo 122 dollari per azione per aggiudicarsi il gruppo americano specializzato in sementi geneticamente modificati e pesticidi, pari a un premio del 20% sulla chiusura a Wall Street dei titoli venerdì scorso e del 37% rispetto al 9 maggio, quando erano trapelate le prime voci sull’interesse della multinazionale germanica .
Se la fusione andasse a buon fine, nascerebbe una supercompagnia capace di detenere il monopolio di vari brevetti in campo di sementi e di pesticidi. Monsanto è leader mondiale nella produzione di sementi per le colture, comprese quelle geneticamente modificate, oltre a essere il produttore del glifosato, uno dei diserbanti maggiormente diffusi nel mondo, ultimamente al centro delle polemiche per la sua presunta cancerogenicità. Nel 2015, l’azienda ha realizzato un fatturato superiore ai 15 miliardi di dollari con un utile netto di 2,3 miliardi. Ancora più alti i numeri dell’aspirante acquirente: l’anno scorso, la Bayer ha vantato un giro d’affari per 46 miliardi di dollari e utili per 4,1 miliardi. Secondo Gary Ruskin, co-fondatore di US Right to Know, un gruppo che promuove l’etichettatura degli alimenti geneticamente modificati, “La forza che Monsanto-Bayer sarebbero in grado di esercitare nei capitali statunitensi ed europei sarebbe negativa per i consumatori”. Infatti i due colossi, insieme, sarebbero potenzialmente in grado di eliminare la trasparenza e alterare il cammino verso un’agricoltura meno chimica, meno dipendente da sostanze tossiche.
Un’eventuale fusione, dovrà tuttavia passare all’esame dell’antitrust, soprattutto degli Stati Uniti, dove sono affiorate preoccupazioni per la crescente concentrazione in atto su scala internazionale nel settore delle forniture all’agricoltura.

multi_nationals

Annunci