DI SUSANNA SCHIMPERNA
susanna schimperna
Questo sistema liberista-capitalista-consumista, in cui lo Stato sempre più è andato assumendo un ruolo assolutamente inedito, di monopolista/capo mafia, ha prodotto un risultato paradossale e malato.
Da una parte viene richiesto spirito imprenditoriale, iniziativa, disponibilità massima a spostarsi, competitività (in altre parole e semplificando: mobilità). Dall’altra proprio il sistema ci ha tolto tutto questo, spegnendo la voglia di intraprendere, ostacolando la libera iniziativa, mortificando la creatività e l’inventiva.
Oggi la gente ha soprattutto bisogno e desiderio di quiete, sicurezza, regole ben precise a cui obbedire, e forse qualcuno che organizzi tutto, dall’alto.
Dunque il sistema liberista-capitalista-consumista avrà sconfitto il comunismo, ma ha generato bisogni e desideri che un regime comunista potrebbe perfettamente soddisfare.

Liberismo

Annunci