DI ANNA LISA MINUTILLO

annalisa minutillo
Sara Di Pietrantonio aveva parlato con la mamma alle 3 di notte: “Sto tornando a casa”. Poi, la tragica fine. Il corpo individuato dai vigili del fuoco, dietro un cespuglio
Una telefonata: “Mamma, sto tornando a casa”. Dopo poche ore, la tragica scoperta. Sara Di Pietrantonio, studentessa di 22 anni, è stata trovata morta, il corpo semicarbonizzato, alla periferia di Roma. La madre, intorno alle 3 di notte, l’aveva chiamata per informarsi di dove si trovasse. Sara ha risposto alla chiamata di sua madre ,ed è morta poco dopo. Sul caso la Procura ha aperto un’inchiesta per omicidio volontario e femminicidio.
Il cadavere è stato ritrovato nelle vicinanze di un’auto in fiamme dai vigili del fuoco intorno alle 5 del mattino. I pompieri erano intervenuti in via della Magliana per l’incendio di una macchina .Al termine delle operazioni di spegnimento hanno individuato il corpo, a circa 200 metri di distanza. Si trovava in un’area adibita a parcheggio, nascosta dietro un cespuglio.
foto di Anna Lisa Minutillo.
Mi piaceVedi altre reazioni

Commenta

Annunci