DI DINO GIARRUSSO

dino giarrusso

Ieri ho pubblicato la foto dei due pescatori uccisi in India nel caso che ha visto coinvolti i due marò italiani.
Credo sia giusto ricordare che quei due padri di famiglia innocenti in questa vicenda hanno perso la vita, e nessuno potrà resuscitarli, e ridarli alle loro famiglie, alle vedove, ai figli.Ho ricevuto una immane valanga di insulti, che non hanno niente a che vedere né con la vicenda, né con la mia opinione sulla vicenda.
Le mie amiche Claudia e Francesca mi hanno chiesto perché non li cancello, tutti questi insulti. Il motivo è semplice, e duplice. Primo, quegli insulti non mi toccano. Secondo, e più importante, io credo che leggere quella rabbia, quel vomitare violenza senza nessun rapporto con ciò che avevo pubblicato sia emblematico di cosa è oggi l’Italia. È utile, e interessante, va studiato. E giacché studiare è molto importante, vi invito anche a studiare con attenzione il caso in oggetto, senza qualunquismo ed ascoltando tutte le campane.

L’India ha restituito i marò. Adesso tocca a noi: facciamo resuscitare questi due padri di famiglia uccisi a fucilate, e siamo pari.

foto di Dino Giarrusso.
Annunci