DI PAOLO DI MIZIO
PAOLO DI MIZIO
Il piano delle élites della finanza globale procede esattamente come Karl Marx aveva previsto un secolo e mezzo fa: concentrazione del capitale in pochissime mani, controllo economico e politico esteso a tutto il mondo (non per nulla ci hanno imposto la globalizzazione), schiavizzazione della forza lavoro.
La classe proletaria (ormai estesa a quasi tutto il lavoro: dall’operaio al primario ospedaliero, dal libero professionista al co.co.co, con progressiva riduzione della classe media), è ormai stremata e frastornata, vive una fase sociale in cui il lavoro non nobilita bensì diventa un’esca per attirarci nella trappola senza ritorno della servitù e della perdita dei diritti (eguaglianza e giustizia sociale) conquistati grazie alla rivoluzione francese e alle lotte operaie della prima industrializzazione in Inghilterra.
Provate a riflettere, amici. La soluzione è solo una, quella suggerita da Marx: “Proletari di tutto il mondo, unitevi!” Uniamoci!
foto di Paolo Di Mizio.

 

 

 

 

 

Annunci