DI ENRICO ROSSI
enrico rossi
Firenze, Italia, e le voragini. Non bastano cerotti.
In Italia, avanti così, resteremo a secco. Occorre:
1 che l’acqua sia pubblica, gestita, mano mano che scadono le concessioni, da società che, diversamente da quelle miste, reinvestano per legge tutti gli utili.
2 che si faccia un piano nazionale di investimenti basato su una tariffa differenziata in base al reddito.
Trasparenza, giustizia distributiva e soprattutto acqua buona nelle case, insieme a tanto, tanto lavoro.
Anche qui i pannicelli caldi di un riformismo debole non servono. Non bastano cerotti.

© Roberto Monaldo / LaPresse 19-07-2010 Roma Interni Consegna di oltre un milione di firme per tre referendum per l'acqua pubblica presso la Corte di Cassazione Nella foto Un momento della manifestazione per la consegna delle firme © Roberto Monaldo / LaPresse 19-07-2010 Rome Court of Cassation, delivery of over one million signatures for three referendums for public water In the photo A moment of event

Annunci