DI UDO GUMPEL
udo gumpel
Non resisto. Che ilarità: i netturbini di tutta l’Italia ieri hanno scioperato. Vogliono 100 euro in più al mese. Incrociano le braccia. E’ una novità ? Vuol dire che incrociano le braccia non al bar vicino, ma al bar di fronte ?
Dal 2011 la quantità di monnezza prodotta dai cittadini italiani, sempre più attenti alle questioni ecologiche, è scesa del 10,1%. In cambio le tariffe sono aumentate del 22,7%, dice Confartigianato.
SQPR: “Sono Pazzi Questi Romani” – ad accettare ancora questo regime di follia gestionale. Ci fa sapere pure che il 9% dei cittadini romani sarebbero “soddisfatti” del servizio. Io mi chiedo: chi sono ? Tutti familiari e dipendenti dell’Ama?
Con questa stupefacente soddisfazione della clientela supera pure Palermo nella classifica nazionale, che ha solo 4% di soddisfatti. Roma all’82.mo posto. Troppo. Bene. A cranio paghiamo 220 euro a Roma, per la monnezza puzzolente, per un sistema cassonetti che è il più incivile immaginabile. Per la spocchia dei dirigenti, la sfrontatezza di generazioni di politici che hanno governato questa città, sistemando gli amici sindacalisti, parenti, nani e ballerini in ogni angolo della municipalizzata, che costa un occhio alla testa e che si rifiuta tassativamente di introdurre un sistema che misuri l’immondizia prodotta a famiglia. Invece procede a mq della casa, un balzello ulteriore che nulla ha a che vedere con il servizio.
Una massa di dipendenti mai in strada, dove si vedono solo gli ultimi arrivati poveracci che devono caricarsi l’intero lavoro.
Ora mi sento meglio, mi sono sfogato, sopporterò la puzza dai cassonetti sotto casa per un altro po’ di tempo.
Annunci