DI CORRADO GIUSTINIANI
Corrado Giustiniani
Questa mi era sfuggita e tento di recuperarla adesso. La prima pagina di Libero, in cui si creano attese con Venezia, occupata dagli abusivi, Milano, allagata, Roma, sommersa dai rifiuti. Per poi sparare questa ignobile sequenza di parole: “E per gradire nella capitale arrostiscono una ragazza di 22 anni”. Gentile Vittorio Feltri, che da poco tempo dirigi questo giornale, gentile Mario Giordano, che hai messo la tua firma sull’articolo di apertura, gentili colleghi e, soprattutto, gentili colleghe che lavorate a Libero, non trovate gravemente offensiva una simile titolazione? Usare per una povera ragazza l’espressione che si usa per un pollo, e attribuire vagamente, e razzisticamente, ai cittadini della capitale la responsabilità di quello che è accaduto? E tu, gentile Enzo Iacopino, presidente dell’Ordine dei giornalisti, non pensi che sia il caso di intervenire con un provvedimento severo, che convinca tutti che l’istituto che guidi ha un ruolo, e deve continuare a esistere?

LIBERO

Annunci