DI GIORGIO MELE
Giorgio Mele
Siamo arrivati all’assurdo e non è più sopportabile. Orbene i dati, ripeto i dati dicono che la disoccupazione è cresciuta ed è arrivata all’11,7 %, ma la notizia sui giornali è che è aumentata l’occupazione udite, udite di 51000 unità, cioè un dato fisiologico di ricambio anche in tempi di crisi. Vien detto che la crescita della disoccupazione è dovuta al fatto che gente che prima non cercava lavoro ora lo cerca, ma evidentemente non lo trova. Ma se questo è vero allora se tutti quelli che si chiamano inattivi dovessero tutti insieme cercare lavoro la disoccupazione schizzerebbe al 20% che è poi il dato reale nudo e crudo. SE i giornali fossero un po’ seri direbbero le cose come stanno e non far credere lucciole per lanterne.
Annunci