La segnalazione è arrivata dai medici dellʼ ospedale dove la 45enne è ricoverata. I carabinieri hanno arrestato lʼuomo: voleva farla abortire
Una donna incinta di 45 anni è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Maggiore di Bologna per un sospetto avvelenamento alimentare. La donna residente a Bazzano (Bologna) e di origine toscana avrebbe ingerito una bevanda gassata contenente della soda caustica. I medici hanno avvisato i carabinieri che hanno condotto le indagini le quali hanno portato al fermo del compagno della donna accusato di avvelenamento.
Il pubblico ministero Giuseppe Di Giorgio ha disposto il fermo, per lesioni gravissime, del compagno della donna incinta. L’uomo, 35 anni, avrebbe ammesso, dopo iniziali reticenze, di avere versato nella bottiglia una sostanza irritante. E’ ancora da definire il movente: ma potrebbe essere legato proprio alla gravidanza.
Annunci