MICHELE PIZZOLATO
michele pizzolato
“Perché si accaniscono sul Senato e cambiano la legge elettorale? Perché il loro obiettivo non è la Costituzione, ma la vittoria politica per assicurarsi anni di potere incontrastato nel nostro paese: c’è questo che ci deve fare paura” (Zagrebelsky).
Aggiungo che la riforma PD non fa risparmiare NULLA, anzi.
– la riforma aumenta gli sprechi di 600 milioni di euro tanti sono i soldi che ci costerà questo senato completamente inutile ai cittadini, ma utilissimo ai consiglieri regionali e sindaci per l’immunità;
– il presunto taglio di 50 milioni sarà più che compensato dai ricorsi e blocchi al processo normativo che deriveranno da una riforma che predispone 7 processi legislativi (!) con maggioranze variabili fra senato e camera. Chi vuole averne una idea di questa enorme, inutile ed inefficiente complessità confronti l’art 70 della Costituzione antifascista con l’art.70 modificato da Renzi, Verdini e Napolitano.
– 50 milioni corrispondono a un GIORNO di spese militari italiane! Siamo di fronte ad un governo PD che preferisce tagliare la democrazia che 1 giorno di spese militari!
Si vota NO per difendere la democrazia rappresentativa, cardine della Costituzione antifascista. Chi vota SI espone il paese a veri rischi di involuzione autoritaria e di avventure tragiche di governo: in 5 anni di governo indisturbato e indisturbabile  possono essere travolti diritti, pensioni, tasse. E non ci sarà nulla da fare. Magra la soddisfazione dopo 5 anni di votare altro, dopo aver irrimediabilmente perso tutto . Questi sono i rischi della riforma Renzi, Verdini e Napolitano.
Annunci