DI CHIARA FARIGU
chiara farigu
Oggi si vota anche a Villacidro, paese-provincia del Medio-Campidano, a 45 km da Cagliari oltre che mio paese natio. Un agglomerato urbano sempre più in difficoltà. Dopo l’abbandono-chiusura dei numerosi stabilimenti industriali che negli anni 70 avevano contribuito ad un certo benessere, la disoccupazione, soprattutto quella giovanile, sta raggiungendo picchi esponenziali. Al punto che dai recenti dati Istat, la provincia VS (Villacidro-Sanluri) risulta essere tra le più povere d’Italia. Oggi una coppia, senza lavoro e senza casa, stufa delle continue promesse date loro dai politici e mai mantenute, ha deciso di incatenarsi alla recinzione della scuola adibita a seggio elettorale. Questa la scritta del loro cartello-denuncia:
Siamo senza casa costretti a vivere in macchina, in tenda e in baracche di fortuna. Da allora tante parole ma nessun cambiamento. Questo è il risultato.
Dovremmo avere diritto ad una casa per fare la nostra vita e creare la nostra famiglia.
I mesi passano senza risolvere. Vorremmo la nostra dignità come cittadini italiani. Basta parole a destra e a sinistra, vogliamo fatti.
Da troppo tempo la politica è cieca e sorda dinanzi ai tanti bisogni primari dei suoi cittadini. Bisogni che, se non soddisfatti, ti impediscono di vivere una vita degna di essere vissuta e decretano inesorabilmente il fallimento totale della politica
foto di Chiara Farigu.
Annunci