DI VALERIA CALICCHIO

Valeria Calicchio

Stasera mi hanno raccontato una storia bella e tragica della mia terra: quella di dodici giovani donne, le ‘strambaie’ (le donne che lavoravano l’erba spartea per fare i ‘libani’, le corde per le tonnare) che morirono di lavoro, a causa di un naufragio e di una barca troppo carica. Era il 1860 e di questa storia era rimasto solo un racconto orale, tramandato di madre in figlia. Poi qualcuno ha scavato e ha ritrovato i loro nomi che si erano persi nel mare, tra Camerota e Scario. La più piccola aveva 13 anni. Per il loro lavoro ricevevano solo qualche pugno di farina. È una storia che va raccontata, la storia delle donne del Sud che lavoravano e morivano. Ieri come oggi. Noi siamo parte di quella storia.

Annunci