DI NELLO BALZANO
nello balzano
I 5 stelle non arrivano dal nulla nascono dall’inconcludenza della sinistra, dalla mutazione del PD.
Non si fermano coalizzandosi contro, ma ritornando a fare ciò che parte dei suoi elettori si aspettavano da noi, la Sinistra deve fermare l’eventuale, ma normale, drenaggio di chi decide di salire sul carro del vincitore, oggi a guida del comico genovese, il non sostegno dei candidati non è una vendetta, deve essere semplicemente motivato:chi oggi è all’interno di quel contesto che ha diviso il Paese, che ha volutamente mettersi contro i lavoratori calpestandone i diritti, chi non ha restituito ai pensionati ciò che la Corte Costituzionale ha riconosciuto sbagliato, con la legge di stabilità di Monti e votata dal PD, chi ha messo in piedi una riforma della scuola contro gli insegnanti ed a vantaggio delle scuole paritarie, chi si è accordato con i petrolieri fino a provocare il referendum sulle trivelle, chi ha realizzato una controriforma costituzionale e vuole spaccare il Paese su un referendum che vede con passione e sofferenza l’ANPI pesantemente in campo come non mai, chi pensa solo a tutelare le imprese, chi pensa a privatizzare i gioielli pubblici per qualche briciola, chi definisce la storia di Sinistra arnesi vecchi. Insomma chi è candidato con questo partito, chi lo sostiene dall’esterno non deve assolutamente vedere il sostegno da Sinistra Italiana, perché chi sta aspettando un segno, vuole queste risposte.
Questo è il mio pensiero, non credo molto distante da chi ieri è stato a casa o ha espresso un voto per protesta.
Vincono gli altri, che problema c’è si chiama alternanza,la Sinistra del passato ha dovuto soffrire 40 anni prima di cambiare le cose e quando lo ha raggiunto quell’obiettivo ha dovuto rinnegare molto di ciò che oggi il suo elettorato astenuto chiede.

m5s-bandiera-sfumata

Annunci