DI CLAUDIA BALDINI

Affluenza finale:
Votanti 62,14% degli elettori contro un 67,42 della precedente tornata.
Anche in questo dato la conferma che più di qualche cosa stia cambiando sulla partecipazione al voto ed in particolare al voto per le amministrative.

Fassina ragionerà su questi dati, ma non può rimproverarsi nulla.
Considero negativo il rafforzamento del Pd dato dal contributo Sel a Milano e Cagliari. E temo che rallenti un necessario processo unitario a sinistra. La verità è scoppiata ed è una sola: Renzi ha rottamato i valori della sinistra in Italia, potendo agire su un terreno preparato da Veltroni in avanti sempre più sfilacciato e demotivato.

Il vuoto di ideologie sane ha portato al facile rifugio nella protesta giorno per giorno, nel largo impiego di effetti speciali contro il ragionare.
E così, la sinistra si è dispersa tra il non voto e i 5 stelle. Solo in parte, ma non si poteva pretendere, in Sinistra Italiana che però, essendo rimasta in tantissime realtà legata al PD con Sel, non ha rappresentato una novità vera e credibile.

Nella stessa Roma, una persona brava e seria come Fassina, attaccato duramente quando pareva le liste non avessero cittadinanza dagli stessi che avrebbero dovuto sostenerlo, ha fatto capire benissimo alla gente che la sinistra non c’era.
Meglio invece a Bologna dove i sostenitori hanno lavorato all’unisono. Ma tant’è, ora davvero a testa bassa al referendum , non lo vedo così tranquillo.

Annunci