DI GIOVANNI PAGLIA
giovanni paglia
Abbiamo alle spalle anni e anni in cui chi ci votava lo faceva per la memoria più che per il futuro.
Siamo stati specialisti di errori, divisioni, smarrimenti, con una buona dose di opportunismo e autoreferenzialità.
Abbiamo abbandonato la curiosità quando più era necessaria, nel profondo della crisi che trasformava il panorama sociale e il vissuto delle persone.
Siamo fermamente convinti di essere indispensabili, ma il perché non sapremmo dirlo nemmeno noi.
Ora abbiamo deciso di provare a riaprire una strada e ci spaventiamo se di primo acchito non tutti si fidano di noi.
Becchiamo addirittura alle balle del PD, che ci vuole morti nella culla e che farebbe bene invece a pensare solo a se stesso.
Io dico che abbiamo preso la giusta direzione, come si vede bene a Napoli, Bologna e in molti altri luoghi.
Si tratta solo di seguirla con determinazione e impegno.
Annunci