DI LUCA COLANTONI
luca colantoni
Francia qualificata di diritto come paese organizzatore, 19 le squadre che hanno staccato il pass diretto durante le qualificazioni: la prima e seconda di ogni girone e la Turchia migliore terza in assoluto. 4, invece, quelle che si sono aggiudicate gli spareggi. In totale saranno 24 (una novità assoluta) le Nazionali che a Euro 2016 cercheranno di portarsi a casa la Coppa, divise in sei gruppi da quattro. Agli ottavi (ad eliminazione diretta) si qualificheranno le prime due di ogni girone e le quattro migliori terze classificate. Poi, ovviamente quarti, semifinali e finale. Non ci sarà, ma ormai è consuetudine dal 1984, la finale per il terzo e quarto posto. La vittoria del torneo garantirà il diritto di partecipazione alla Confederations Cup 2017, ma se dovessero vincere Germania o Russia che sono qualificate di diritto in quanto campione del mondo e paese ospitante, alla ConfCup andrà la finalista sconfitta.
SUPER VICTOR
La mascotte dell’Europeo, votata dal pubblico, è Super Victor, un supereroe bambino, mentre la canzone ufficiale, l’inno di Euro 2016 è “This One’s For You”, ed è stata composta dal DJ francese David Guetta che, oltre a essere l’ambasciatore musicale del torneo, terrà un concerto sul Champ-de-Mars l’immediata vigilia della prima partita. E allora che sia Beau Jeu, ovvero “bel gioco”, che non è solo un auspicio, ma anche il nome del pallone che verrà usato dalle varie Nazionali. Una sfera con il blu, il bianco e il rosso del tricolore francese, e dei riflessi argentati che si rifanno allo storico trofeo, la coppa dedicata al dirigente sportivo francese Henry Delaunay, il primo a pensare e proporre alla FIFA una sfida tra Nazionali Europee. Era la fine degli anni venti e la sua proposta venne accettata solamente nel 1954 quando nacque l’UEFA, ma non fece in tempo a vedere realizzato il suo torneo. Delaunay morì l’anno successivo e la prima edizione di un Europeo “allargato” andò in scena nel 1960 finalmente a sostituire una troppo restrittiva Coppa Internazionale che vedeva coinvolte solamente, pensate, solo le selezioni italiane, svizzere, jugoslave, ungheresi, austriache e cecoslovacche.
EURO 2016 PROMEMORIA:
– La fase a gironi si disputerà tra il 10 e il 22 giugno, con partite in tre fasce orarie: 15:00, 18:00 e 21:00
– Gli ottavi di finale tra il 25 e il 27 giugno,
– I quarti di finale dal 30 giugno al 3 luglio
– Le semifinali il 6 e 7 luglio
– La finale il 10 luglio alle 21:00
GLI ORARI DELL’ITALIA NELLA FASE A GIRONI
13 giugno alle 21:00 contro il Belgio
17 giugno alle 15:00 contro la Svezia
22 giugno alle 21:00 con l’ Irlanda
COME VEDERE LE PARTITE?
Euro 2016 è un esclusiva di Sky Sport che trasmetterà tutte le partite integralmente sui propri canali Calcio. La Rai, in chiaro, trasmetterà tutte le partite dell’Italia ed altre 27 gare tra cui quattro match degli ottavi, i quarti, le semifinali e la finale.
LE PARTITE DELLA FASE A GIRONI IN RAI
10/06/2016 ore 21 Francia – Romania
11/06/2016 ore 21 Inghilterra – Russia
12/06/2016 ore 21 Germania – Ucraina
13/06/2016 ore 18 Irlanda – Svezia
13/06/2016 ore 21 Belgio – Italia
14/06/2016 ore 21 Portogallo – Islanda
15/06/2016 ore 21 Francia – Albania
16/06/2016 ore 21 Germania – Polonia
17/06/2016 ore 15 Italia – Svezia
17/06/2016 ore 21 Spagna – Turchia
18/06/2016 ore 15 Belgio – Irlanda
18/06/2016 ore 21 Portogallo – Austria
19/06/2016 ore 21 Svizzera – Francia
20/06/2016 ore 21 Slovacchia – Inghilterra
21/06/2016 ore 21 Croazia – Spagna
22/06/2016 ore 21 Italia – Irlanda
IL PROGRAMMA COMPLETO DI EURO 2016
Girone A
10/06/2016 21:00 Francia – Romania
11/06/2016 15:00 Albania – Svizzera
15/06/2016 18:00 Romania – Svizzera
15/06/2016 21:00 Francia – Albania
19/06/2016 21:00 Svizzera – Francia
19/06/2016 21:00 Romania – Albania
CLASSIFICA (PARTITE GIOCATE E PUNTI)
ALBANIA
FRANCIA
ROMANIA
SVIZZERA
Girone B
11/06/2016 18:00 Galles – Slovacchia
11/06/2016 21:00 Inghilterra – Russia
15/06/2016 15:00 Russia – Slovacchia
16/06/2016 15:00 Inghilterra – Galles
20/06/2016 21:00 Slovacchia – Inghilterra
20/06/2016 21:00 Russia – Galles
CLASSIFICA (PARTITE GIOCATE E PUNTI)
GALLES
INGHILTERRA
RUSSIA
SLOVACCHIA
Girone C
12/06/2016 18:00 Polonia – Irlanda del Nord
12/06/2016 21:00 Germania – Ucraina
16/06/2016 18:00 Ucraina – Irlanda del Nord
16/06/2016 21:00 Germania – Polonia
21/06/2016 18:00 Ucraina – Polonia
21/06/2016 18:00 Irlanda del Nord – Germania
CLASSIFICA (PARTITE GIOCATE E PUNTI)
GERMANIA
IRLANDA DEL NORD
POLONIA
UCRAINA
Girone D
12/06/2016 15:00 Turchia – Croazia
13/06/2016 15:00 Spagna – Repubblica Ceca
17/06/2016 18:00 Repubblica Ceca – Croazia
17/06/2016 21:00 Spagna – Turchia
21/06/2016 21:00 Croazia – Spagna
21/06/2016 21:00 Repubblica Ceca – Turchia
CLASSIFICA (PARTITE GIOCATE E PUNTI)
CROAZIA
REPUBBLICA CECA
SPAGNA
TURCHIA
Girone E
13/06/2016 18:00 Irlanda – Svezia
13/06/2016 21:00 Belgio – Italia
17/06/2016 15:00 Italia – Svezia
18/06/2016 15:00 Belgio – Irlanda
22/06/2016 21:00 Italia – Irlanda
22/06/2016 21:00 Svezia – Belgio
CLASSIFICA (PARTITE GIOCATE E PUNTI)
BELGIO
IRLANDA
ITALIA
SVEZIA
Girone F
14/06/2016 18:00 Austria – Ungheria
14/06/2016 21:00 Portogallo – Islanda
18/06/2016 18:00 Islanda – Ungheria
18/06/2016 21:00 Portogallo – Austria
22/06/2016 18:00 Ungheria – Portogallo
22/06/2016 18:00 Islanda – Austria
CLASSIFICA (PARTITE GIOCATE E PUNTI)
AUSTRIA
ISLANDA
PORTOGALLO
UNGHERIA
Ottavi di finale
Gara 1: Seconda classificata Gruppo A – Seconda classificata Gruppo C (15.00, 25 giugno, St-Etienne)
Gara 2: Vincitrice D – Terza classificata B/E/F (21.00, 25 giugno, Lens)
Gara 3: Vincitrice B – Terza classificata A/C/D (18.00, 25 giugno, Parigi)
Gara 4: Vincitrice F – Seconda classificata E (21.00, 26 giugno, Tolosa)
Gara 5: Vincitrice C – Terza classificata A/B/F (18.00, 26 giugno, Lille)
Gara 6: Vincitrice E – Seconda classificata D (18.00, 27 giugno, St-Denis)
Gara 7: Vincitrice A – Terza classificata C/D/E (15.00, 26 giugno, Lione)
Gara 8: Seconda classificata B – Seconda classificata F (21.00, 27 giugno, Nizza)
Quarti di finale
1: Vincitrice Gara 1 – Vincitrice Gara 2 (21.00, 30 giugno, Marsiglia)
2: Vincitrice Gara 3 – Vincitrice Gara 4 (21.00, 1 luglio, Lille)
3: Vincitrice Gara 5 – Vincitrice Gara 6 (21.00, 2 luglio, Bordeaux)
4: Vincitrice Gara 7 – Vincitrice Gara 8 (21.00, 3 luglio, St-Denis)
Semifinali
1: Vincitrice QF1 – Vincitrice QF2 (21.00, 6 luglio, Lione)
2: Vincitrice QF3 – Vincitrice QF4 (21.00, 7 luglio, Marsiglia)
Finale
Vincitrice SF1 – Vincitrice SF2 (21.00, 10 luglio, St-Denis)
GLI STADI
Stade de France (Parigi Saint Denis):
81 mila posti a sedere. Qui si è giocata la finale del Mondiale 1998 e a Euro 2016 ospiterà 4 partite della fase a gironi, un ottavo di finale, un quarto di finale e la finale.
Stadio Vélodrome (Marsiglia):
60 mila posti per lo storico stadio francese che ha già ospitato le gare dei mondiali del ’38 e del ’98 oltre agli europei del ’60 e dell’ ’84. Qui si giocheranno 4 partite della fase a gironi, un quarto di finale e una semifinale. 67394 posti
Parc Olympique lyonnais (o Stade des Lumières) (Lione): Inaugurato nel 2015, è stato costruito proprio per Euro 2016 ed ha una capienza di circa 61 mila posti. Ospiterà 4 partite della fase a gironi, un ottavo di finale e una semifinale
Stadio Félix Bollaert (Lens):
Costruito nel 1931 ed ospita circa 41.000 posti. Si giocheranno 3 partite della fase a gironi e un ottavo di finale
Stade Pierre-Mauroy (Villeneuve d’Ascq – Lille):
Costruito nel 2012 sulle ceneri del vecchio Métropole, ospiterà 4 partite della fase a gironi, un ottavo di finale e un quarto di finale. 50186 posti.
Parco dei Principi (Parigi):
Ospita le gare interne del PSG ed ha una capienza di 48.527 posti. Qui 4 partite della fase a gironi e un ottavo di finale
Stade Bordeaux-Atlantique (Bordeaux):
Costruito un anni fa, qui si disputeranno 4 partite della fase a gironi e un quarto di finale. 42000 posti.
Allianz Riviera (Nizza):
35.000 posti è stato finito di costruire l’anno scorso al posto del vecchio Stade Municipal du Ray. 3 partite della fase a gironi e un ottavo di finale le gare ospitate
Stade Geoffroy Guichard (Saint Etienne):
Inaugurato il 13 settembre 1931. 35.000 spettatori che assisteranno a 3 partite della fase a gironi e un ottavo di finale
Stadium Municipal (Tolosa):
Costruito in occasioni dei Mondiali del ’38 e ristrutturato nel 1949 e 1997. 35mila spettatori e ospiterà 3 partite della fase a gironi e un ottavo di finale
ALBO D’ORO EUROPEI
3 – Germania (1972 – 1980 – 1996)
3 – Spagna (1964 – 2008 – 2012)
2 – Francia (1984 – 2000)
1 – URSS (1960)
1 – Italia (1968)
1 – Cecoslovacchia (1976)
1 – Paesi Bassi (1988)
1 – Danimarca (1992)
1 – Grecia (2004)
Annunci