EFFETTI DELLA CRISI. VERGOGNARSI DI DIRE: LAVORO TROPPO.

DI RINA MATTERA Cambia il mondo del lavoro, gli stipendi diminuiscono a fronte di ore di lavoro che aumentano, con tanti disoccupati che ci sono sembra una blasfemia dire -sono stanco, lavoro troppo- Chi lo avrebbe immaginato, che ci si sarebbe potuti lamentare, un giorno, solo tra una stretta cerchia di amici occupati e sottopagati, in un luogo chiuso lontano da occhi e orecchie indiscrete? Vedi come cambiano le cose?

SALERNITANA- NOCERINA. 20 MINUTI DI VERGOGNA

DI RINA MATTERA La fiaccola olimpica nello spazio ha un suo perchè 200 tifosi inferociti 30 minuti di ritardo per il calcio di inizio 3 sostituzioni al secondo minuto di gioco 5 giocatori finti infortunati 21 i minuti di gioco prima della sospensione della partita Cronaca di una partita di calcio, lega PRO, Salernitana-Nocerina. … Una rivalità che si perde nella memoria, un derby al quale i tifosi dell’una e dell’altra squadra danno un’importanza che va oltre la semplice partita. Una società che, a qualche ora dalla partita, permette ad… Read More SALERNITANA- NOCERINA. 20 MINUTI DI VERGOGNA

TERRA DEI FUOCHI. E UN’AZIENDA DI POMODORI IN SCATOLA NE APPROFITTA.

DI RINA MATTERA il governatore della Campania Stefano Caldoro salta sulla sedia e si indigna per la pubblicità di una nota azienda che al grido di “usiamo solo pomodori della pianura padana” cavalca l’onda del polverone (tossico) che le rivelazioni di Schiavone e di quelle tenute per una ventina d’anni al riparo da occhi indiscreti, hanno sollevato. La regione vaglia l’ipotesi di chiedere il risarcimento danni. No dico, un pò di sano silenzio, mai? Se si volessero davvero tutelare gli agricoltori onesti, un censimento di tutti i terreni coltivati, con il divieto di uso e la… Read More TERRA DEI FUOCHI. E UN’AZIENDA DI POMODORI IN SCATOLA NE APPROFITTA.

HO STRETTO LA MANO A PAPA FRANCESCO

DI RINA MATTERA Per un caso fortuito incontro il Papa ad un passo da me, lo guardo negli occhi, gli stringo la mano che mi porge senza provare emozione alcuna. Non un pensiero mi è passato in quel momento per la testa, ma neanche la benché minima sensazione di imbarazzo, un uomo vestito di bianco dal viso sereno … Che strano, io che in questo periodo piango per niente e mi sono allontanata per qualche giorno con i miei figli per staccare un po’ dalla quotidianità e saltare i giorni di inizio novembre che… Read More HO STRETTO LA MANO A PAPA FRANCESCO

TORNANO I RIFIUTI IN CAMPANIA

DI RINA MATTERA Rivedo cumuli di immondizia per le strade della periferia campana attraverso immagini e filmati, frigoriferi, televisori, materassi, amianto, ammassati ai bordi delle strade, oltre le solite buste di indifferenziata. Rifiuti che non c’entrano con l’avvelenamento perpetrato fino ai nostri giorni e che finalmente è venuto alla luce di recente. Vedo cittadini che a ragione chiedono di vivere in un ambiente bonificato e che possano respirare, mangiare e bere senza ammalarsi. Vedo cattive abitudini, menefreghismo, sufficienza e malcostume. Fino a quando in questa regione continueranno ad esserci tutte le contraddizioni possibili nessuno mai potrà capire cosa vogliamo e perchè. Non lo capisco neanche io, non vi capisco neanch’io…

TRISTEMENTE MEDIASET

DI RINA MATTERA in questi giorni imperversa sulle reti mediaset lo spot che la autoproclama patrimonio di tutti…il patrimonio per antonomasia è una ricchezza e sinceramente se dovessi considerare un mio arricchimento quello che passa per le reti mediaset. Uomini e donne, pomeriggio 5, c’è posta per te, il grande fratello, programmi nei quali il più piccolo, il più grasso, il più strano degli esseri umani viene presentato come un fenomeno da baraccone (non mi ricordo quale trasmissione sia) sono  quelli che fanno più ascolti e fotografano alla perfezione il pubblico al quale si rivolgono… senza offesa ma con sincera compassione, io… Read More TRISTEMENTE MEDIASET

QUANDO NAPOLI DISSE BASTA.

DI RINA MATTERA 1943 : Le 4 giornate di Napoli. Quando Napoli disse Basta! Seconda guerra mondiale, l’8 settembre 1943, Badoglio annuncia l’armistizio. Fino a questa data, Napoli è stata sotto l’attacco sia degli alleati che dei nazisti per l’indecisione che il generale dimostra nel voler rendere pubblico l’accordo anglo-americano, tanto che la sua dichiarazione avvenne mezz’ora dopo quella degli alleati a radio Algeri. Dopo giorni in cui i bombardamenti si erano susseguiti senza tregua, i napoletani che ancora si trovavano in città subirono una vera e propria caccia all’uomo da parte dei… Read More QUANDO NAPOLI DISSE BASTA.